+39 333 57 00 586 marapollonini@gmail.com

La sartoria protagonista con l’Accademia dei Sartori

Il concorso nazionale “Forbici d’Oro” organizzato dall’Accademia Nazionale dei Sartoriè la prestigiosa manifestazione istituita nel 1951 e poi rilanciata, con cadenza biennale, rappresenta il massimo riconoscimento attribuito al sarto artigiano che abbia saputo mettere meglio in risalto lo stile, la capacità tecnical’estro creativo e il rigore formale della sartoria su misura ed ha lo scopo di inserire in una sfera di prestigio e di popolarità le nuove promesse della sartoria artigiana. Dopo due partecipazioni, conclusesi positivamente, a questa prestigiosa manifestazione Mara Pollonini è diventata membro effettivo dell’Accademia dei Sartori.

Forbici d’oro per la seconda volta in città il concorso è stato ospitato nella sede di Confartigianato

CREMONA – Le “Forbici d’Oro”, prestigiosa manifestazione istituita nel 1951 e poi rilanciata, con cadenza biennale, dall’Accademia Nazionale dei Sartori, rappresentano il massimo riconoscimento che l’Accademia attribuisce al sarto artigiano che abbia saputo mettere meglio in risalto lo stile, la capacità tecnica, l’estro creativo e il rigore formale della sartoria su misura ed ha lo scopo di inserire in una sfera di prestigio e di popolarità le nuove promesse della sartoria artigiana, coniugando l’alta capacità artistica sartoriale e modellistica con l’estro creativo, espressione dell’alto valore artigianale e delle capacità artistiche del Made in Italy. Grazie a Nereo Priori, membro dell’Accademia Nazionale Sartori, il Concorso è approdato per la seconda volta nella nostra città, la prima fu nel 2011.

Al temine della prova, che prevedeva la realizzazione di un abito maschile su misura, è risultato vincitore per la nostra Regione lo stilista Mauro Bettoni di Saltrio (VA), mentre seconda classificata Mara Pollonini di Brescia; entrambi hanno realizzato un modello ispirandosi ai canoni classici tipici dell’abbigliamento maschile.

Al vincitore, che si è assicurato la partecipazione in rappresentanza della Regione Lombardia alla selezione finale di Roma, sono andati i complimenti dei Maestri sarti che hanno giudicato le prove dei candidati: il “nostro” Nereo Priori, già membro del direttivo dell’Accademia Nazionale Sartori, il delegato regionale Rossella Gavioni ed il docente dell’Accademia Paolo Lentini.

«Siamo soddisfatti per le qualità dei partecipanti alla selezione – ha commentato Priori al termine della selezione – ma siamo anche preoccupati perché pochi sono i giovani che ambiscono a questa attività. La sartoria sta scomparendo, ma il nostro mestiere è una nobile arte che offre, ancora oggi, molte chance di lavoro e di futuro».

26 Maggio 2016